Emanuela Borra

“Arte non è ciò che si vede ma ciò che consenti agli altri di vedere”

E. Degas

195 (2)4

La sua formazione artistica inizia a 13 anni quando, proseguendo gli studi presso il Liceo Scientifico decide di iscriversi parallelamente ad una scuola di disegno e pittura. Lì acquisisce le basi del disegno dal vero, pittura ad olio, acrilica, acquerello e doratura. Scuola, che continuerà a frequentare per 8 anni insegnando, negli ultimi tre, “Pittura Creativa” ai bambini.

Nel 2010 termina gli studi presso il Liceo Scientifico e si iscrive all’Accademia di Belle Arti con indirizzo Scenografia Teatrale, lì ha modo di conoscere più da vicino il magico mondo del teatro e della messa in scena.

Partecipa ad un corso di pittura di fondali scenici e nel 2013 applica le conoscenze apprese realizzando la scenografia dello spettacolo per bambini “L’Operina della Luce” (di R. Piumini, G.O.G.), proposto presso il Teatro della Tosse (Genova, 2013), il Teatro Carlo Felice (Genova, 2015) e il Teatro Verdi (Firenze, 2016).

Nel febbraio 2014 si laurea con Lode. Frequenta a Macerata e poi a Sarmede un corso di illustrazione di libri per l’infanzia e nell’autunno 2014, si iscrive al biennio di specializzazione in costume scenico presso l’Accademia Ligustica di Belle Arti, si laurea con lode mentre parallelamente frequenta un corso di tessitura a telaio e tintura di stoffe. Nell’estate 2015 vince il concorso “Build Your Future” e vola a Berlino per illustrare un manuale sull’imprenditoria giovanile. Dal 2014 si occupa dei corsi di disegno e pittura per bambini presso lo studio “L’Angolo delle Arti” a Savona, laboratori creativi e illustrazione.

Ha realizzato diverse decorazioni murali, acquerelli su commissione, locandine e grafiche per piccoli eventi e album.

Ha esposto in numerose mostre collettive ed in una personale presso le sale espositive di Palazzo Oddo, (dicembre 2010) si è classificata terza all’estemporanea di pittura “Fior d’Albenga 2015” e selezionata nel 6° concorso di pittura Arte e Laguna “Donna 2015-2016”, Venezia. Nell’autunno 2015 illustra il libretto dello spettacolo “L’Operina della Luce” (ed. Sillabe), collabora con il Teatro dell’Archivolto ed altre compagnie come aiuto scenografa per diversi spettacoli prettamente rivolti ai ragazzi.

.